La guida completa per creare messaggi social efficaci

Quante volte abbiamo scritto un post sui canali social? Quante volte invece abbiamo pensato se quel post era veramente efficace? Possiamo essere eccellenti copywriter, aver scritto centinaia di articoli grammaticalmente perfetti, sfoggiando un vocabolario impeccabile e forbito.

Ma..non sarà solamente questo a rendere i tuoi messaggi social più rilevanti di quelli dei competitor. La capacità di scrivere messaggi social efficaci è una dote che va coltivata. Con qualche piccolo aiuto!

1 – Conosci la tua audience

Se scrivi per catturare l’attenzione di tutti quanti, nessuno si soffermerà sui messaggi che pubblichi.
Ogni contenuto deve essere pensato a scritto per una specifica audience, che raggruppa coloro che compreranno il tuo prodotto e supporteranno il tuo brand. Un altro importante aspetto da tenere in conto è che la tua audience non è la stessa su tutte le piattaforme social, quelli che ti seguono su Twitter non sono necessariamente gli stessi utenti che ti seguono anche su Facebook o gli utenti che sono già presenti nel tuo database e ricevono regolarmente le email con gli ultimi aggiornamenti sul blog.

2 – Perché le persone vogliono condividere

Per lavorare in modo efficace sui social, una cosa fondamentale da capire è il motivo che porta gli utenti a condividere i contenuti. Eccone elencati alcuni…
• Per definire la loro identità
I tuoi contenuti aiutano i membri della tua audience a rafforzare la loro identità digitale?
• Per offrire valore aggiunto a chi li segue
Contenuti utili, divertenti ed educational, che permettano loro di fornire valore a chi li segue.
• Per sentirsi apprezzati
Molti utenti utilizzano i social per sentirsi cool e alla moda. Ottenere like, condivisioni e commenti positivi è per molti un modo di affermarsi all’interno della community.
• Per costruire relazioni
I social media sono fatti per connettere le persone e creare conversazioni. I tuoi contenuti dovrebbero quindi essere pensati per entrare a far parte di questi scambi di informazioni.
• Per sostenere le cause che gli stanno a cuore
Un altro motivo per il quale amiamo utilizzare i social è la condivisone delle nostre opinioni, convinzioni e del nostro sostegno per le cause che ci stanno più a cuore.

3 – Ecco 12 best practice per i tuoi messaggi social

Evita il gergo 
Il messaggio sembrerà più autentico e più umano.
Evita le parole più di tendenza
Trasformare, innovare, out of the box, ottimizzare, olistico, sinergia, virale.Cerca di trovare i termini che più identificano il tuo brand
No ai melodrammi
Non vale davvero la pena di utilizzare titoli acchiappaclick, otterrai l’effetto opposto allontanando i follower.
Crea una storia attorno al tuo brand
Rendilo divertente, vero, all’avanguardia e accattivante!
Ascolta e rispondi
Fai in modo che si costruisca un rapporto reale, che valga la pena coltivare anche per i i follower. Ascolta il 90% del tempo. Parla il 10% del tempo. La tua audience deve essere messa al primo posto.
Sii chiaro e coinciso
K.I.S.S. Keep It Short and Simple. Tendiamo a leggere in modo superficiale sui social, quindi le frasi che funzionano meglio sono quelle corte, impattanti, che utilizzano un linguaggio semplice. Il fatto che puoi utilizzare fino a 280 caratteri su Twitter non ti autorizza a utilizzarli tutti se non necessario. L’ideale è utilizzare un paio di frasi chiare.
• I post con un tono troppo commerciale non ti aiuteranno a vendere
Bisogna distinguere tra social ads, che è giusto contengano messaggi più orientati alla vendita, e post organici che devono invece avere un approccio più umano, divertente ed educativo. Non ha senso postare un sales pitch!
• I tuoi post devono stuzzicare l’interesse
Il tuo obiettivo è quello di portare gli utenti a cliccare. Devi fornirgli sufficienti informazioni che lo portino a volerne sapere di più, cliccando sul link.
• Aggiungi gli hashtags
Scegli gli hashtag più appropriati da utilizzare nei tuoi post, questi ti permetteranno di far arrivare il post anche sotto agli occhi di nuovi utenti. Gli hashtag aumentano le probabilità che il tuo post (su LinkedIn, Twitter e Instagram) venga trovato nelle ricerche.
• Differenziati dalla massa
La competizione è molto alta sui social media e gli utenti sono costantemente sottoposti a un elevato numero di contenuti, 24 ore su 24. Per vincere bisogna capirli e rispondere alle loro domande.
• Collabora con gli influencer
Collaborare con gli account più influenti nella tua industry ti permetterà di promuovere il tuo brand anche ai loro follower attraverso un account ritenuto fidato e autentico. Per il tuo brand il vantaggio sarà quello di beneficiarne a livello di immagine e aumentare il numero di fan.
• Post dritto al punto
Questo blog ti aiuterà a ottenere nuovi clienti sui social media.

I canali social – come utilizzarli

In questa sezione abbiamo analizzato le principali caratteristiche dei principali canali social utilizzati dai brand nella loro strategia di social media marketing – Twitter, Facebook, Instagram, LinkedIn.

TWITTER
330 milioni di utenti attivi al mese

 

• Frequenza – da 3 a 30 volte al giorno
• Momento della giornata – tweet spalmati su tutta la giornata
• Caratteri – massimo 280 per post
• Vai oltre la condivisone del titolo del blog – scrivi un copy che aggiunga informazioni sul contenuto del blog a grandi linee. Questo spingerà gli utenti a cliccare sul link e a voler scoprire di più sul contenuto.
• Hashtags – Posizionateli alla fine o incorporateli nel contenuto. Di media sono consigliati 2 o 3 hashtag per tweet ma ovviamente dipenderà dal tipo di messaggio e dal tuo stile.
• Limite di caratteri – Ben 280! Ma il fatto di poterne utilizzare fino a 280 non ti autorizza ad usarli tutti. Sii conciso e chiaro.

FACEBOOK
2.4 miliardi di utenti attivi al mese

 

• Frequenza – minimo una volta al giorno, tre volte alla settimana
• Momento della giornata – mattina presto o sera
• Caratteri – massimo 63.206 per post
• Evita CTA promozionali – L’algoritmo di Facebook riconosce il linguaggio promozionale. Iscriviti, compra, scarica…con un linguaggio fortemente promozionale i vostri post non verranno messi in una posizione più bassa nel feed.
• I titoli d’impatto aumentano le condivisioni – I titoli, accattivanti, informali e brevi funzionano molto bene su facebook.
• Testo sulle immagini – Le ads e i post in evidenza permettono una sovrapposizione del 20% di testo sull’area totale dell’immagine. Se viene superata questa percentuale, la portata del post verrà ridotta.

INSTAGRAM
1 miliardo di utenti attivi al mese

 

•Frequenza – Una volta al giorno, non più di tre post al giorno
• Momento della giornata – mattina presto o prima serata
• Caratteri – massimo 2.200 per post
• Coerenza tra immagini e didascalie – Instagram è un canale basato sulle immagini ma prevede comunque l’utilizzo di didascalie, che devono essere collegate alle immagini che scegli di postare.
• Hashtags – Su Instagram puoi davvero sbizzarrirti con gli hashtag!

LINKEDIN
303 milioni di utenti attivi al mese

 

• Frequenza – Due volte a settimana, non più di una volta al giorno
• Momento della giornata – meglio postare la mattina
• Caratteri – massimo 1300 per post
• Hashtags – 5-6 per post. L’importante è che siano hashtag rilevanti per il contenuto che stai postando, per la tua azienda e per la industry.